Archivio ultime dalla FIT

29.03.2019
Trasporto ferroviario e Servizi
Riunione “Sede Permanente della Sicurezza” RFI

Nella giornata di ieri 28 marzo 2019 si è svolta la riunione programmata della " Sede Permanente della Sicurezza " tra le Segreterie Nazionali e la società RFI.

All'inizio dell'incontro alla richiesta sindacale di informazioni in merito ai recenti incidenti verificatisi a Milano e Orte in cui sono rimasti gravemente infortunati due lavoratori di ditte appaltatrici nello svolgimento di attività manutentive per conto di RFI, la società ha riferito che sono in corso le indagini da parte delle autorità preposte e pertanto non è ancora possibile stabilire le cause che hanno determinato i gravi eventi. E' stato evidenziato come l'azienda a tutti i livelli sia impegnata nell'effettuare controlli in particolare sui cantieri in cui operano le ditte appaltatrici appunto per verificare che siano rispettate le procedure regolamentari e che il personale impiegato sia adeguatamente formato. A conferma di tale impegno la società ha precisato che nell'ambito della riorganizzazione della Sicurezza Produzione ha istituito una specifica microstruttura denominata "Sicurezza Cantieri " che, oltre a curare la formazione per il personale di RFI e delle imprese esterne impegnato nei cantieri di lavoro, ha anche il compito di effettuare verifiche e di coordinare quelle svolte dalle DTP. A tal proposito abbiamo richiesto che i controlli siano effettuati in numero maggiore e soprattutto nei cantieri notturni in cui più frequentemente le condizioni di sicurezza non vengono rispettate.

Sempre a seguito di nostra richiesta di informazioni rispetto alle azioni adottate a seguito dell'incidente di Pioltello, la società ha comunicato che ha attivato una serie di iniziative di carattere organizzativo volte a migliorare il controllo dell'infrastruttura attraverso maggiori accertamenti eseguiti sia fisicamente dal personale sia con l'utilizzo di mezzi tecnologici. Inoltre senza alcuna interruzione sta proseguendo, al ritmo di 10.000 operazioni l'anno, l'implementazione, iniziata già prima del suddetto incidente, di dispositivi di controllo e di monitoraggio costante da remoto dei giunti isolati incollati e l'istallazione di traverse speciali che migliorano la tenuta di tali enti. Ci è stato poi rappresentato l'aggiornamento dello stato di avanzamento dei progetti di realizzazione del "rilevatore di tensione", per evitare il rischio di folgorazione per il contatto accidentale con la linea aerea, e quello del sistema di "interruzione dinamica" che oltre a garantire maggiore protezione ai cantieri utilizzando la tecnologia della sicurezza esistente apporterà anche lo snellimento delle procedure che saranno automatizzate.

A seguire è stato illustrato consuntivo della formazione effettuata nel 2018 che ha registrato un consistente incremento rispetto al preventivato determinato anche dalle necessità di formare un elevato numero di neoassunti sia nel processo della Manutenzione sia in quello della Circolazione. Oltre alla formazione tecnica molto spazio è stato dedicato a quella specifica della sicurezza in tutte le sue sfaccettature con la finalità di sviluppare e diffondere la cultura della sicurezza quale elemento
fondamentale nell'ambito lavorativo. Il programma formativo previsto per il 2019, in continuità con quanto fatto in precedenza, si pone l'obiettivo di migliorare l'efficacia della formazione per aumentare gli standard attuali.

Da parte sindacale nel prendere atto di quanto esposto è stato evidenziato come per raggiungere il risultato sperato della diffusione della sicurezza nei luoghi di lavoro sia necessario che il rigoroso rispetto delle norme e delle procedure sia considerato a tutti i livelli un elemento positivo da valorizzare .

La riunione è stata aggiornata alla prima decade del mese di maggio e la società ha preannunciato che nell'occasione saranno presentati i nuovi "Sistemi di Acquisizione e Mantenimento Competenze" per il personale della Manutenzione e della Circolazione.


Roma, 29 marzo 2019

Le Segreterie Nazionali