Archivio ultime dalla FIT

18.05.2020
TPL e Internavigatori
Task Force Nazionale:Fase II - Verbale di riunione e Comunicato unitario 18.05.2020

In data odierna è proseguito il confronto tra le Segreterie Nazionali e le Associazioni Datoriali, nell'ambito della Task Force Nazionali, istituita il 26 febbraio u.s. al fine di affrontare l'emergenza epidemiologica nel settore del trasporto pubblico locale, anche nella prospettiva della ormai avviata fase II. Il negoziato ha consentito di superare le criticità e le prese di posizione messe in atto dalle Associazioni Datoriali, che avevano determinato l'interruzione delle attività della Task Force. Le Associazioni hanno fatto un passo indietro rispetto alle proposte precedentemente avanzate, ritenute inaccettabili da parte delle Organizzazioni Sindacali, ed è stato possibile giungere alla sottoscrizione di un verbale di riunione che, accogliendo le proposte da tempo da noi sostenute, in un momento così difficile, consentono di riconoscere più tutele alle lavoratrici e ai lavoratori autoferrotranvieri internavigatori.

Nello specifico il verbale di riunione contiene:

 La proroga fino al 31 luglio della riduzione dei termini di preavviso per richiedere il congedo parentale, pari a 2 giorni per i servizi sopra i 50 Km e 3 giorni per i servizi al di sotto dei 50 Km;

 Proroga fino al 31 luglio dell'esclusione dal calcolo del comporto per malattia, delle assenze derivanti da contagio Covid-19 o da quarantena;

 Esclusione delle assenze, dal calcolo del comporto per malattia, anche per i lavoratori e le lavoratrici immunodepressi o affetti da patologie oncologiche o coinvolti da relative terapie salvavita;

 Regolamentazione provvisoria dello smart working fino al 31 luglio 2020, ed in attesa del rinnovo del CCNL, con il mantenimento dei livelli retributivi e normativi e il riconoscimento del diritto alla disconnessione;

Fino al 31 luglio 2020, la possibilità di adibire il personale ad altra attività, partendo da quello collocato in assegno ordinario a zero ore, con il mantenimento dei livelli retributivi, al fine di far fronte ad eventuali esigenze organizzative, collegate all'attuazione dei Protocolli allegati ai DPCM.

In allegato il verbale di riunione ed il relativo comunicato unitario.